Polifarma

La salute degli occhi è importante anche d’estate

Non sottovalutiamo dolori e fastidi!

 

Durante il lockdown la maggioranza della popolazione italiana ha trascurato la salute oculare, rimandando interventi chirurgici e visite di controllo per paura di contrarre il Coronavirus in luoghi a “rischio” quali studi medici e ospedali.

Quest’estate, però, saremo costretti a convivere con il virus, ed essendo gli occhi una delle porte di ingresso del Covid-19 nell’organismo e un potenziale sito di contagio, è importante proteggerli al meglio e rivolgersi a uno specialista qualora dovessero manifestarsi disturbi e anomalie.

Ma come si riesce a capire se i disturbi agli occhi siano legati o meno al virus, soprattutto in un periodo di forte esposizione ai raggi solari e uso costante di mascherine?



Problemi agli occhi causati dal Covid-19

La congiuntivite causata dal Coronavirus non presenta sintomi molto differenti rispetto alle altre congiuntiviti virali. È caratterizzata prevalentemente da irritazione oculare, modesto arrossamento e scarsa lacrimazione. Colpisce generalmente prima un occhio, per poi diffondersi anche nell’altro in breve tempo.

Rimane comunque molto complicato distinguere una congiuntivite virale da una causata da Covid-19, per cui, in caso di congiuntivite, sarebbe bene consultare un medico oculista.

In generale, rimane buona norma evitare di toccarsi gli occhi con le mani se non pulite, soprattutto in luoghi affollati come piscine o spiagge. Consigliatissimi, in questo caso, occhiali da sole e da vista (evitare le lenti a contatto).

Problemi agli occhi causati dalla mascherina

Se indossate per lungo tempo e scorrettamente, le mascherine potrebbero indurre fastidi agli occhi come bruciori, sensazione di occhio secco, disfunzioni della palpebra inferiore e, nei casi più gravi, congiuntivite batterica.

Ciò avviene quando, ad esempio, il tessuto non aderisce completamente alla pelle, creando un canale ascendente dell’aria direttamente sull’occhio che può facilitare il passaggio di batteri del cavo orale.

Generalmente le congiuntiviti batteriche colpiscono entrambi gli occhi, manifestandosi attraverso secrezioni dense e purulente che potrebbero impedire alle palpebre di muoversi correttamente.

Per evitare questo tipo di problematica, è consigliabile indossare la mascherina in maniera adeguata, modellandola sul naso.

Problemi agli occhi causati dall’eccessiva esposizione ai raggi solari

In estate gli occhi sono maggiormente esposti ai raggi solari con un conseguente aumento dei rischi per la vista.

La cheratite è uno dei rischi a breve termine; si tratta di un disturbo doloroso che si manifesta subito dopo l’esposizione prolungata e non protetta ad una luce di forte intensità. In genere è provocata dalla disidratazione della cornea e causa un dolore pulsante che si attenua solo quando l’epitelio corneale torna alla normalità.

Per evitare di incorrere in questo rischio, è consigliabile proteggere gli occhi con occhiali da sole forniti di marchio CE e filtri anti-UV.

Altro rischio a breve termine è la congiuntivite batterica che si manifesta con prurito, fastidio, bruciore, sensazione di corpo estraneo, secrezione mucopurulenta che forma crosticine soprattutto al risveglio e forte lacrimazione.

Anche in estate, dunque, bisogna fare attenzione alla salute degli occhi, proteggendoli con una corretta igiene e un’adeguata idratazione, attraverso idonee salviettine umidificate e lacrime artificiali.

Ricordiamo sempre che in tutti i casi presentati è opportuno recarsi da un medico oculista ed evitare cure “fai da te” che potrebbero peggiorare il quadro e causare danni anche gravi.

Condividi

Sei un medico specialista?

Registrati al sito approfitta
dei contenuti e dei servizi a te dedicati!

Registrati Subito

 
 
Polifarma

Polifarma SpA - Capitale Sociale €1.000.000,00 - I.V. Reg.Imp.Roma - Codice Fiscale 00403210586 - Rea Roma N. 11913 - P.Iva 00882341001