Polifarma

Vertigini - L'orecchio

La vertigine è una sensazione erronea di movimento di se stessi o dell’ambiente circostante.

 

L’orecchio

L’orecchio è un sistema complesso che mette in comunicazione l’ambiente esterno con il sistema nervoso trasformando gli stimoli ambientali in segnali bioelettrici. Principalmente conosciuto come l’organo dell’udito è costituito da: orecchio esterno che raccoglie le onde sonore, orecchio medio che trasforma l’energia acustica delle onde sonore in vibrazioni e le trasmette all’orecchio interno che a sua volta trasmette gli stimoli arrivati ai centri nervosi. L’orecchio interno è anche l’organo responsabile dell’equilibrio.

Con il termine equilibrio si intende la capacità di percepire ed adattare il movimento del nostro corpo rispetto all’ambiente esterno. Deriva da una complessa interazione e coordinazione nel cervello, di impulsi nervosi che provengono da orecchio interno, occhi, muscoli del collo, muscoli delle articolazioni degli arti. Il malfunzionamento di uno qualsiasi dei componenti del sistema determina un disturbo dell’equilibrio.

Cosa sono le vertigini

Il termine vertigine indica un’errata sensazione di movimento del nostro corpo rispetto all’ambiente circostante o dell’ambiente circostante rispetto al nostro corpo.

Quando ai centri nervosi dell’equilibrio giungono informazioni contrastanti tra di loro, si genera un conflitto a cui il nostro organismo reagisce con la vertigine. La causa può anche essere un’errata elaborazione di un messaggio inviato in modo corretto, ma gestito in modo inappropriato da parte dei centri nervosi.

La vertigine determina una sensazione di instabilità o capogiro. Se si è in piedi, seduti o sdraiati, pur stando fermi, può sembrare di essere in movimento, di girare. Se si sta camminando, si può avere la sensazione di cadere. La durata delle vertigini può essere variabile da alcuni secondi, a minuti ma anche a giorni interi a seconda della causa.

E’ uno dei principali sintomi per cui ci si rivolge al medico. Se gli episodi sono frequenti possono ripercuotersi in modo significativo sulla vita di un individuo. Possono verificarsi a qualunque età, ma sono più frequenti nelle donne e negli anziani al di sopra dei 65 anni a causa dell’alterazioni della circolazione sanguigna legata all’età.

Condividi
 
Polifarma

Polifarma SpA - Capitale Sociale €1.000.000,00 - I.V. Reg.Imp.Roma - Codice Fiscale 00403210586 - Rea Roma N. 11913 - P.Iva 00882341001